Claudio Giardino
Esplorazione di un’antica miniera metallifera a Cevo (Brescia) loc. Androla.

 

1952. Nasce a Roma.

Dottore di Ricerca in Archeologia; perfezionato in Archeologia con specializzazione in Preistoria e Protostoria presso la Scuola Nazionale di Archeologia, ha ottenuto Post-Dottorato di Ricerca in Archeometallurgia presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica, dei Materiali delle Materie Prime e Metallurgia dell’Università di Roma "La Sapienza".

╚ ricercatore presso l'Università del Salento; Ŕ stato professore a contratto presso l'UniversitÓ degli Studi di Bologna, FacoltÓ di Conservazione dei Beni Culturali (sede di Ravenna) per "Archeometallurgia".

Ha tenuto corsi di “Ancient metallography” presso il College on Advanced Techniques in Archaeometry and Conservation of Works of Art organizzati dall'International Centre for Theoretical Physics, Trieste. Ha ricevuto la Fellowship award in Mediterranean Studies della Dr. Aylwin Cotton Foundation, U.K.

Cura e coordina lo studio archeometallurgico dei manufatti archeologici, prendendo parte a varie missioni archeologiche in Italia ed all’estero.

╚ autore di oltre ottanta opere a stampa, tra cui i volumi:

Il Mediterraneo occidentale fra il XVI e l'VIII sec. a. C. Cerchie minerarie e metallurgiche - West Mediterranean between 14th and 8th century B.C. Mining and metallurgical spheres, BAR Int. Series 612, Oxford 1995.

I metalli nel mondo antico. Introduzione all'archeometallurgia, Roma-Bari 1998 (III ed. 2002).

áArcheometallurgia

Service

Links

á